5 gennaio 2015

GRUPPO DI LETTURA: My True Love Gave to Me - Recap 3° Tappa | Star of Bethlehem di Ally Carter


Cari lettori,
non posso credere che questa sia già l’ultima tappa del nostro Gruppo di Lettura per My True Love Gave To Me e un po’ mi dispiace … mi sono divertita molto durante queste settimane insieme a Giada [Books in the Starry Night], Veronica [She was in Wonderland] e Juliette [Sweety Readers]... e a tutti voi! <3

Questa settimana chiacchieriamo insieme di…

Star of Bethlehem di Ally Carter

Aeroporto di Chicago. Tra la folla frenetica che si ammassa ai gate nei giorni che precedono il Natale, una ragazza decide di scambiare il suo biglietto per New York con quello di un’altra ragazza islandese, sua coetanea, che per amore desidera poter raggiungere la Grande Mela.
Se l’Islandese sa cosa e chi troverà ad attenderla all’arrivo, la protagonista di questa storia non ne ha la minima idea. Sa solo che vuole allontanarsi da una vita che non le appartiene più, dove tutti le dicono cosa deve fare.

Scesa dall’aereo si ritrova in Oklahoma e ad attenderla trova un ragazzo, Ethan, e sua zia, Mary, che la crede essere Hulda, la ragazza islandese giunta in America per uno scambio culturare di 5 mesi. Ethan sa che lei non è chi dice di essere, ma per il bene della sua famiglia e soprattutto di sua zia Mary, che ha perso da poco tempo il marito e la figlia in un incidente d’auto, decide di assecondarla, chiedendole di sapere almeno il suo vero nome—Lydia.
Lydia nei giorni vissuti nello sperduto e isolato paesino, Bethlehem, si immerge completamente nel calore e nell’affetto che la grande famiglia di Ethan sa regalarle. Ma più il tempo passa, più la bugia si ingrandisce e Lydia non riesce più a continuare a mentire e decide insieme a Ethan, di rivelare lo scambio di persona dopo Natale. Durante la messa della Vigilia, accade tuttavia l’impensabile. Il mondo dal quale aveva tentato di fuggire riesce a trovarla: Lydia è in realtà Liddy Chambers, una Star della musica, diventata famosa grazie ad un video su Youtube in cui lei canta per alleviare le pene della madre morente.

La Famiglia di Ethan invece di allontanarla per le bugie raccontate, non solo la protegge, difendendola dal dispotico manager che la vuole con se solo per sfruttarne le capacità, ma ne chiederà anche l’affidamento, permettendole così di vivere a Bethlehem, insieme alle persone che l’hanno accolta come una figlia e a Ethan, che la ama.

Star of Bethlehem di Ally Carter è un racconto davvero carino che ricorda molto le classiche commedie romantiche americane in cui la star di turno finge di essere qualcun altro, imparando ad apprezzare ciò che da tempo aveva dimenticato, come l’affetto di una famiglia, con la realizzazione nel finale di un piccolo miracolo di Natale.




Qui di seguito vi lascio i link ai commenti degli altri racconti:
 

Ed eccoci giunti alla fine di questa avventura natalizia, ma prima di concludere, vorrei spendere due parole (sarò breve, lo prometto!) per condividere con voi i miei pensieri su quelli che sono stati i miei racconti preferiti all’interno della Raccolta.
Il mio preferito in assoluto è sicuramente It’s a Yuletide Miracle, Charlie Brown! di Stephanie Perkins (ma dai!?!?) …  davvero, io non so come questa donna sia capace di racchiudere in poche pagine una miriade di emozioni, di riuscire a dipingere i personaggi con così tanta precisione tanto che sembra di conoscerli da una vita e a creare situazioni romantiche che ti fanno venir voglia di abbracciare il libro e non lasciarlo più! La adoro, letteralmente! * tanti cuoriciniii * XD

Molto carino anche quello di Rainbow Rowell, mi è piaciuta l’idea di ripercorrere attraverso gli anni, varie feste di Capodanno e vedere così nascere nel tempo l’amore tra i due protagonisti.

Welcome to Christmas, CA di Kiesten White mi ha riscaldato il cuore e anche scendere qualche lacrimuccia… una storia tanto dolce, come profumati biscotti allo zenzero! (lo sapevate che adoro Kiersten White, o no? XD)

Infine, il racconto che non mi aspettavo mi sarebbe piaciuto così tanto è stato Angels in The Snow di Matt de la Pena (del quale vi ho parlato nel recap della 1° Tappa del GdL), semplicemente… mi è rimasto nel cuore.
Vorrei ringraziare di cuore le mie splendide compagne di avventura: Giada (che ha avuto la fantastica idea di organizzare il Gruppo di Lettura), Juliette e Veronicae tutti voi che avete partecipato, allietando la lettura dei racconti con i vostri commenti! ^__^

Cosa ne pensate del racconto della Carter? e della Raccolta in generale?


Baci e Buone Letture,


8 commenti:

  1. Grazie a te <3
    Anche la mia preferita in assoluto è stata quella della Perkins, è ADORABILE, io amo qesta donna *__*

    RispondiElimina
  2. Il racconto della Carter è il mio preferito dopo quello della Perkins *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero?? *__* il finale del racconto della Carter mi ha sorpreso ... :D

      Elimina
  3. Molto carino anche questa novella, il finale l'ho trovato un po' troppo affrettato però il senso e la storiella in sé sono proprio carini (io sospettavo che fosse qualcuno di famoso in fuga, ma non so perché pensavo ad una ginnasta ahah :D)
    Le novelle che ho preferito della raccolta sono proprio quelle che hai citato tu! Ma sopratutto quelle della Rowell e della Perkins, semplicemente adorabili e complete di tutto nonostante le poche pagine :)

    RispondiElimina
  4. So di essere in ritardissimo con il commento, ma sono stata in vacanza durante l'ultima tappa e sono rimasta per un bel po' senza internet e ora, piano piano, sto cercando di recuperare tutto quello che ho perso (come avrai notato dall'invasione improvvisa dei miei commenti :P).
    Ho trovato questo racconto molto carino e piacevole. e ammetto che anche a me ha ricordato quei film americani in cui la celebrità di turno si prende una vacanza ritrovandosi ad impersonare una persona "normale" e l'associazione mi ha fatto piacere.
    Penso che il racconto della Perkins sia anche uno dei miei preferiti, insieme a quello della White, che ho trovato molto carino. Invece da quello della Rowell mi aspettavo qualcosina di più, anche se l'ho trovato comunque un racconto piacevole :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, anzi grazie per aver lasciato tutti questi bei commenti!! ♡♡♡♡
      Si hai ragione, anche se mi è piaciuto, dal racconto della Rowell anche io mi aspettavo qualcosa in più!! ^__^

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...