9 maggio 2016

New BOOK to MARK | TRAITOR ANGELS di Anne Blankman

Rubrica ideata da me, il cui titolo gioca con il nome del blog stesso: "BOOK" e "MARK".
In questo appuntamento settimanale troverete le novità in libreria da non perdere e da aggiungere alla vostra Wishlist!

Buon lunedì cari Bookworms,
spero che il vostro week end sia stato ricco di buone letture, a differenza del mio, durante il quale ho fatto di tutto tranne leggere T_T! 
Intanto, fervono i preparativi per il mio primo Salone del Libro! Ammetto di essere super emozionata... è un sogno che si avvera e non vedo l'ora di poter incontrare alcune delle blogger che stimo di più! *-*

Anyway, oggi vorrei parlarvi di TRAITOR ANGELS di Anne Blankman, un libro che mi ha immediatamente colpito per due motivi: il primo, la cover (adoro il fatto che il titolo sembri essere scritto con inchiostro e penna stilografica, su pergamena!!);  il secondo motivo è che si tratta di un romanzo storico autoconclusivo (ultimamente sono molto nel mood storico, grazie ad Outlander! XD) 

Che ne dite di leggere insieme l'incipit!?

Informazioni e Trama

Titolo: TRAITOR ANGELS 
Autore: Anne Blankman 
Editore: Balzer + Bray
Disponibile dal 3 maggio 2016
Lingua: inglese
TRAMA: Sono passati sei anni da quando il Re d'Inghilterra Charles II è tornato dall'esilio per reclamare il suo trono, inaugurando una nuova era di stabilità per i suoi sudditi.
Eccetto che per Elizabeth Milton. Figlia del noto poeta John Milton, Elizabeth non ha mai trovato il suo posto in questo mondo in continuo cambiamento - tranne che al fianco di suo padre. Di giorno aiuta a trascrivere l'ultimo capolavoro di suo padre, l'epico poema Il Paradiso Perduto, e di notte apprende nuove lingue e a combattere con la spada. Nonostante non osi contraddire suo padre, lei sospetta che egli la stia allenando per una missione della quale non riesce a comprenderne lo scopo.
Fino a quando una notte la ragione diventa chiara: gli uomini del Re arrivano alla casa di campagna della sua famiglia per arrestare suo padre. Determinata a salvarlo, Elizabeth segue l'unico indizio criptico che gli ha lasciato e si dirige verso Oxford, accompagnata dal giovane e misterioso ospite del padre, Antonio Vivani, un oscuro e affascinate scienziato italiano che la sorprende continuamente. Divertente, brillante e appassionato, Antonio sembra determinato tanto quanto lei a proteggere suo padre - ma può fidarsi di lui?
Quando i due scoprono che Milton ha piazzato un segreto esplosivo in mezzo al mezzo finito Paradiso Perduto - un segreto che il Re e i suoi sostenitori aristocratici vogliono disperatamente tenere nascosto - Elizabeth deve affrontare una scelta devastante: rimanere aggrappata alla sicurezza della sua vecchia vita o rischiare, spezzando il codice, liberare un segreto che potrebbe salvare suo padre... e distruggere il tessuto della società.

OUT OF THE DEEP

The mind is its own place, and in it self
Can make a Heav’n of Hell, a Hell of Heav’n.
—John Milton, Paradise Lost, Book I

Capitolo Uno


"IN QUESTA VITA TERRENA!", MIO PADRE SPESSO MI DICEVA, "Ci muoviamo con reale o ostinata cecità. Ma solo una strada conduce verso la vera oscurità."
Cercavo di comprendere e sue parole ogni volta che scendevo nel seminterrato. 
Lì l'oscurità era assoluta, ma ero abituata a muovermi nel buio. Quella mattina d'estate, immersi una tazza in una botte di sabbia, ascoltando i granelli disporsi in ordine contro le pareti di terracotta del recipiente. 
Presto sarebbe stato tempo di spruzzare la sabbia sulle pagine coperte dalla poesia di mio padre, per prevenire lo sbavare dell'inchiostro, e così da catturare le sue parole per sempre. 
Nel momento in cui lo avrei raggiunto, egli avrebbe iniziato a dettarmi, la sua storia avrebbe trasportato la mia mente lontano da me in uno strano e nuovo mondo. 
"Elizabeth!" la nostra cuoca, Luce, gridò giù, dalla cima delle scale della cantina. "Tuo padre ti sta aspettando!"
"Arrivo!" sbattei il coperchio sulla botte. Da qualche parte sopra di me le campane della chiesa stavano suonando, richiamando i contadini ai loro campi.gli odori mescolati dei sacchi di patate e delle pietre umide delle mura si diffusero fino al mio naso, e sotto la sottile suola delle mie scarpe percepivo l'irregolarità della terra battuta del pavimento.
Ogni mattina visitavo la cantina senza una candela perché desideravo comprendere come ci si sentiva ad essere mio padre - chiuso in una oscurità senza fine, dipendente dai suoi altri sensi per sopravvivere. 
Alcune delle mie sorelle credevano che fossi pazza; Mary odiava il buio, e una volta aver raccolto una manciata di patate nel suo grembiule, correva sempre indietro verso gli spazzi di luce che brillavano intorno ai bordi della porta in cima alle scale. 
Non io. Io ero figlia di mio padre, dopo tutto, e la notte non portava con se alcun terrore per noi. Le nostre paure erano fatte di Re e cappi da impiccagione.

Che cosa ne pensate?
Trovo questa mescolanza di realtà e immaginazione davvero affascinante!

Buone Letture,



10 commenti:

  1. Ciao Lily!!
    Angel traitor è anche nella mia WL! E' ambientato in un periodo storico che adoro ed ho sentito ottime cose sulla scrittrice :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Frannie ciao! Mi incuriosisce tanto questo romanzo, spero di riuscire a leggerlo presto! :D

      Elimina
  2. Oddio, ma questo romanzo mi ispira tantissimo!! Perché non lo conoscevo??? Lo metto subito in wishlist!

    RispondiElimina
  3. Neanch'io lo conoscevo, la cover è molto carina *-*

    Ti invito a partecipare al mio Giveaway, in palio una copia cartacea di "Glass Magician" più l'ebook di "Paper Magician" (primo capitolo della saga) e il segnalibro del Café Littéraire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'invito, passo da te!! :D

      Elimina
  4. Ti invito a partecipare al Giveaway per il primo compleanno del mio blog ^^
    In palio Perfect di Alison G. Bailey, Una sfida come te e Ovunque con te di Katy McGarry, Firebird di Claudia Gray e La battaglia dei Pugnali di Marie Lu.
    Che aspetti? Clicca qui per saperne di più!
    Rainy

    RispondiElimina
  5. Ciao Lily, bellissimo blog e bellissima rubrica. La cover del libro è davvero bella, il fatto che il titolo sembri scritto con penna stilografica su pergamena mi ha letteralmente conquistata, amo molto le ambientazioni dell'inghilterra vittoriana. Ho letto il tuo post sul bicentenario di charlotte Bronte e mi hai conquistata, le Bronte sono le mie scrittrici classiche del cuore e quindi mi sono unita ai tuoi lettori fissi!
    Mi piacerebbe davvero molto se qualche volta passassi da me, ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Ely! Sono felice che ti sia piaciuto anche il post sulle sorelle Brontë, sono anche le mie scrittrici preferite (CIme Tempestose è sempre nel mio cuore!!!)
      Benvenuta e passo immediatamente da te! :D

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...