19 dicembre 2014

RAVEN BOYS di Maggie Stiefvater | Recensione

 Cari Bookworms,

Finalmente oggi condivido con voi le mie riflessioni su un libro che ho aspettato tanto troppo prima di leggere... sto parlando di RAVEN BOYS di Maggie Stiefvater, primo volume della serie paranormal, Young Adult The Raven Cycle, pubblicata in Italia da Rizzoli.

Prima qualche informazione e la sinossi ufficiale:

Titolo: Raven Boys
Autore: Maggie Stiefvater
Serie: The Raven Cycle #1
Editore (Italia): Rizzoli
Anno di pubblicazione: 2013
Lingua: italiano
AMAZON | GOODREADS
TRAMA: È la vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei futuri morti si mostrano alle veggenti di Henrietta, in Virginia. Blue, nata e cresciuta in una famiglia di sensitive, vede per la prima volta uno spirito e capisce che la profezia sta per compiersi: è lui il ragazzo di cui s’innamorerà e che lei è destinata a uccidere. Il suo nome è Gansey ed è uno dei ricchi studenti della Aglionby, prestigiosa scuola privata di Henrietta i cui studenti sono conosciuti come Raven Boys, per via dello stemma dell’istituto, e noti per essere portatori di guai. Pur riconoscendolo come il ragazzo del destino, quando Gansey si presenta alla sua porta in cerca di aiuto, Blue non riesce a voltargli le spalle.



Blue Sargent non ricordava più quante volte le avessero
detto che avrebbe ucciso il suo vero amore.

Blue è figlia di una sensitiva, o meglio tutta la sua famiglia, zie e cugine comprese, possiedono il dono della preveggenza, anche se le premonizioni non risultano essere sempre precise, perché i presagi si manifestano nella realtà in modi a volte piuttosto bizzarri. Tutti possiedono la facoltà di vedere nel futuro e di poter parlare con gli spiriti, tranne Blue: la sua capacità è quella di funzionare come una sorta di catalizzatore, amplificando i poteri degli altri.
Ma nella notte della vigilia di San Marco, la notte in cui le anime dei defunti si mostrano alle veggenti di Henrietta, Blue vede per la prima volta lo spirito di un ragazzo…

“Ci son solo due motivi per cui un non-veggente dovrebbe vedere uno spirito la vigilia di San Marco, Blue. O sei il suo grande amore” disse Neeve, “o lo hai ucciso.”

Il nome del ragazzo è Gansey, un ricco studente della Aglionby, una scuola privata i cui studenti sono conosciuti come Raven Boys, dato che l’Istituto reca un corvo sullo stemma. Gansey è da molto tempo sulle tracce della salma di Glendower, mitico re gallese il cui corpo è stato trafugato oltreoceano secoli prima e sepolto lungo la linea di prateria che attraversa Henrietta: secondo la leggenda, a chiunque troverà l’antica tomba sarà concesso un favore, per quanto meraviglioso e inimmaginabile possa essere per un uomo mortale.
Quando Gansey si presenta alla porta della casa azzurra al numero 300 di Fox Way, Blue non riesce ad ignorarlo e inizierà ad aiutarlo nella sua ricerca.

Raven Boys è il primo capitolo dell’avvincente serie The Raven Cycle scritta da Maggie Stiefvater.
Prima di questo libro non avevo mai letto nulla di questa autrice, ma spinta dalle molte sollecitazioni ricevute, mi sono decisa a leggerlo… vorrei poter ringraziare uno ad uno tutti coloro che mi hanno suggerito questo libro!! ^__^

La sera in cui ho iniziato Raven Boys ero piuttosto stanca e mi ero ripromessa di andare a dormire presto e quindi avevo deciso di leggere solo il Prologo… bene, qualche ora dopo mi sono resa conto di aver letto un centinaio di pagine! Ho letteralmente divorato questo libro. Ero diventata insaziabile: durante la giornata, se non avevo tempo di leggere, mi ritrovavo a pensare continuamente alla storia e non vedevo l’ora di potermi rituffare tra le pagine di questo bellissimo libro.
La trama mi ha irrimediabilmente stregata: la profezia che fin da bambina perseguita Blue, l’apparizione nella notte della vigilia di San Marco dello spirito di Gansey—destinato a morire entro un anno—la ricerca della linea di prateria e della tomba di Glendower… mi hanno immediatamente entusiasmata.

La vicenda è raccontata da molteplici punti di vista, ben gestiti e riconoscibili, lasciando vagare il lettore nelle anime dei personaggi.

Blue è una ragazza normale che vive in una famiglia fuori dal comune, alla quale è ormai abituata, anche se a volte tutta la questione delle profezie le va un po’ stretta. Comprende fino in fondo quali siano le sue vere capacità, solo nel momento in cui inizia a cercare la linea di prateria insieme ai ragazzi corvo. Il terrore di innamorarsi e di uccidere con un bacio il suo vero amore la assilla, rendendole difficile poter aprire il suo cuore e vivere serenamente le relazioni con gli altri.

Gansey è un ragazzo che nonostante sia figlio di una famiglia molto ricca, riesce a comprendere le difficoltà degli altri, anche se non sempre i suoi tentativi di aiuto ottengono i risultati sperati. La sua passione per la storia e la leggenda di Glendower è contagiosa: ne ha fatto la sua ragione di vita, dopo un incidente che lo aveva quasi ucciso. Il suo carisma è ammaliante e tutti i suoi amici hanno un profondo rispetto e fiducia nei suoi confronti, assecondandolo anche nelle ricerche più assurde.
Adam è uno studente della Aglionby, ma la sua famiglia non è affatto facoltosa come quelle dei suoi compagni. Per poter frequentare la prestigiosa scuola, deve fare molteplici lavori e sopportare un padre che lo picchia. È estremamente determinato nel raggiungere i suoi obiettivi, anche se a volte la sua determinazione a “farcela da solo”, senza dover dipendere da nessuno, lo porta a rifiutare l’aiuto che i suoi amici gli offrono, scambiandoli per atti di pietà.


Ronan ha perso da poco suo padre e ha un rapporto piuttosto complicato con suo fratello. Sembra un ragazzo scontroso, a volte testardo, ma che nasconde un lato dolce e premuroso verso chi è in difficoltà (vedi, il piccolo corvo che cura con amore come se fosse un neonato!).
Infine, Noah solare, amichevole, evanescente…
Ogni personaggio ha la sua storia, il suo carattere ben definito e i suoi segreti da svelare…

Raven Boys è un romanzo affascinante, ricco di elementi a metà strada tra la magia e la superstizione e scritto in maniera sublime! Se è vero che lo stile della Stiefvater o si ama o si odia… beh, non c’è che dire… io lo amo alla follia! Sono rimasta colpita dalla sua capacità di descrivere lo spazio nei minimi dettagli: ogni senso è coinvolto (anche il sesto senso, in questo caso! XD), garantendo una resa concreta e riconoscibile dell’ambiente circostante, delle emozioni dei personaggi… nessun particolare viene tralasciato, sembra quasi di di essere lì, insieme a loro e di avvertire concretamente ciò che essi percepiscono. Fantastico! *__*

Rating in segnalibri:


5/5 – Amazing
Coinvolgente, misterioso, soprannaturale, da leggere tutto d’un fiato.

Se lo avete letto fatemi sapere cosa ne pensate, 
sono sempre curiosa di leggere i vostri pareri!

Buona Lettura,



23 commenti:

  1. Wow ben 5 segnalibri!! *__* Devo assolutamente leggere questo libro! Adoro i romanzi con tanti personaggi! *_*
    E poi della Stiefvater ho letto e amato La corsa delle onde, quindi voglio leggere tutto ciò che ha scritto. A proposito, se non l'hai letto, ti straconsiglio di recuperarlo!! È meraviglioso! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii leggilo!! Così poi mi fai sapere se ti è piaciuto! La corsa delle onde non l'ho ancora letto! Sai che mi fido del tuo giudizio e quindi spero di portelo leggere al più presto! *__*

      Elimina
  2. Ciao :)) ho letto con interesse la recensione ma devo dire che a me la trama non ispira proprio >.< di lei non ho letto niente anche se ho Shiver in libreria che aspetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eika! Grazie per aver letto la recensione :D in effetti l'argomento e la trama sono un po' particolari e può non ispirare tutti... Il mio consiglio di provare a leggerlo te lo do comunque ^__^ Shiver ancora non l'ho letto ma ho letto molte recensioni positive! Quando lo leggerai fammi sapere cosa ne pensi! Buona lettura! :D

      Elimina
  3. Io ho da poco letto il secondo e ti posso dire che la storia migliora ancora! Non vedo l'ora di leggere il prossimo libro :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Waaah! Davvero!? *__* mi sono autoregalata Ladri di sogni e non vedo l'ora di leggerlo!!

      Elimina
  4. Oooh che bellissima recensione! *-*
    A me Raven Boys era piaciuto, ma mi aveva lasciato un senso di... meh! Insomma, non ne ero pienamente soddisfatta!
    Spero di prendere presto Ladri di Sogni e vedere come si evolve la storia *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! *__*
      ancora non letto Ladri di sogni, ma spero che ti piaccia e possa far migliorare l'impressione che ti ha dato il primo libro! :D

      Elimina
  5. Bella recensione Lily!Sono felice che ti sia piaciuto, io amo la Stiefvater e Raven Boys si sta rivelando una delle sue migliori serie!Ho da poco finito il terzo volume e l'ho trovato magnifico *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Juliette!! <3
      non vedo l'ora di proseguire nella lettura della serie, poi se mi dici che il terzo è così bello come faccio a non voler continuare!? XD

      Elimina
  6. Sono strafelice che tu sia entrata a far parte dei fan della Stiefvater!!! Io l'adoro, dopo Raven boys, di cui non vedo l'ora di leggere Ladri di sogni, ho letto La corsa delle onde, e merita merita, te lo consiglio caldamente! ^w^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siii adoro il suo modo di raccontare/descrivere!!! <3
      Credo proprio che dovrò procurarmi al più presto la Corsa delle Onde!! *__*

      Elimina
  7. Di solito mia cara , sono contraria alle cosiddette serie, ma questa l'ho trovata veramente avvincente, un libro che ti intriga fin dalle prime pagine come giustamente hai detto tu, un libro che ti rende difficile il lasciare sospeso..
    Gran bella recensione, e mi sono iscritta con vero piacere sperando in un tuo gradito ricambio!
    Un abbraccio e grazie!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio e benvenuta!! :D
      Passo subito da te! :D

      Elimina
    2. Ti abbraccio forte per il regalo dell'unione che mi hai fatto..Oggi sarà una buona domenica...!
      Vado a salvare il tuo blog nel roll preferiti!
      Grazie ancora...

      Elimina
  8. Ho iniziato la mia conoscenza della Stiefvater da questo libro.. Ho fatto bene? Ho fatto male? All'inizio credevo male. Mi pareva di rimanere li. Ma senza accorgermi sono stata avvolta dalla trama intessuta dall'autrice. Ed aspetto di leggere a breve Ladri di Sogni!
    Recensione molto delicata e non spoilerosa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! ^__^
      Anche per me questo è il primo libro che ho letto della Stiefvater ... hai ragione, la trama è davvero coinvolgente! quando leggerai Ladri di Sogni fammi sapere che cosa ne pensi... spero di leggerlo presto anche io! :D

      Elimina
  9. Questo libro è seriamente uno dei più belli mai letti.
    Direi che è quasi evocativo.. e vogliamo parlare delle stagioni del bosco?
    *-* my god. MAGIC.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oooh! le stagioni nel bosco!! ero a bocca aperta e con i brividi che correvano lungo la schiena, mentre leggevo quella parte! stupendo! *__*

      Elimina
  10. Primissimo romanzo della Stiefvater che abbia letto: me ne sono innamorata! Lo stile è qualcosa di incredibile, piacevole, mai pesante e ricco. Ogni personaggio ha il suo spazio e innamorarsi dei Raven Boys... be', quella di certo non è un'impresa difficile.
    Bella recensione! ^^

    RispondiElimina
  11. Sono completamente d'accordo con te! :D i Raven Boys... ashdhdjag... Ce ne sono per tutti i gusti! XD

    RispondiElimina
  12. Bellissima recensione!!! E' nella mia wl da molto tempo. Spero di leggerlo presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! <3 Spero anche io che riuscirai a leggerlo presto, ne vale davvero la pena! ;D

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...