5 luglio 2017

LA BATTAGLIA DEI DUE REGNI di Simon Scarrow | Focus on: Napoleone


Miei cari Bookworms,
oggi ospito con grande piacere la terza tappa del Blogtour dedicato a LA BATTAGLIA DEI DUE REGNI di Simon Scarrow, primo capitolo della Revolution Saga.

Adoro i romanzi storici in genere e questo promette grandi avventure ambientate nel periodo tumultuoso che segue la Rivoluzione Francese. Tra i protagonisti c'è un giovane Napoleone (uno dei miei personaggi storici preferiti), al quale è dedicato il post di oggi.
Tranquilli! Non sarà una lezione di Storia, ma cercherò di raccontarvi qualche curiosità sugli anni della giovinezza di questo grande personaggio storico.


LA BATTAGLIA DEI DUE REGNI di Simon Scarrow 

⭒ Revolution Saga #1 ⭒ Romanzo Storico ⭒ Newton Comtpon Editori ⭒ Pagine: 440 ⭒  Disponibile dal 29 giugno 2017


TRAMA: 1789. I tumulti della Rivoluzione francese scuotono l’intera Europa: la guerra incalza su più fronti ed è chiaro che si sta aprendo una nuova fase destinata a cambiare la Storia. In terra di Francia, il giovane Napoleone Bonaparte si unisce alle truppe rivoluzionarie dimostrando da subito le sue straordinarie qualità. Vive in un mondo nel quale la carriera militare è la scelta più naturale per le ambizioni di un uomo. Intanto in Inghilterra, Arthur Wellesley, il futuro duca di Wellington, cresce coltivando aspirazioni artistiche: sarà un improvviso cambiamento a spingerlo verso un glorioso destino nell’esercito e sui campi di battaglia. Mentre Wellington è impegnato in Irlanda e nelle Fiandre, Napoleone partecipa alla guerra della neonata Repubblica francese contro Prussia, Inghilterra e Austria, affiancate da mezza Europa. Wellesley e Napoleone non sanno che le loro strade stanno per incrociarsi segnando segnando le sorti delle rispettive nazioni. Emergono i ritratti di due uomini che si gettano a capofitto in tutti gli aspetti della vita con ardore, allo stesso modo in cui affrontano le battaglie. 

FOCUS ON: NAPOLEONE


«Voi dovete essere, fatemi pensare… sì, ci sono, Napoleone».
«Naboleone, signore».
«Sì, be’, dal momento che vostro padre ha messo bene in chiaro che la vostra prima priorità era parlare il francese come veri francesi, tanto vale cominciare subito, con la versione francese dei vostri nomi. Giuseppe sarà Joseph e voi, giovanotto, mi avete messo in difficoltà». Gli rivolse un sorriso gentile. «La migliore approssimazione di cui sono capace è Napoléon».
«Napoléon?», ripeté il ragazzo. Non era certo che gli piacesse la versione francese del suo nome ma quell’insegnante aveva avuto difficoltà con il nome corso e, inevitabilmente, sarebbe stato così per tutti gli altri a scuola. Si sentiva già abbastanza un forestiero. Guardò l’abate e si strinse nelle spalle. «Come desiderate, signore. Sarò Napoléon».

Napoleone Bonaparte nasce ad Ajaccio 15 agosto 1769.
La famiglia Bonaparte apparteneva alla piccola borghesia còrsa e aveva lontane origini nobili toscane. Suo padre, Carlo Maria Bonaparte, era un avvocato laureatosi all'Università di Pisa, che aveva effettuato ricerche araldiche per ottenere una patente di nobiltà che gli conferisse prestigio in Patria e gli permettesse di provvedere meglio all'istruzione dei figli. 
La madre di Napoleone, Maria Letizia Ramolino, era discendente da una famiglia nobile di origine toscana e lombarda.

Nonostante l'educazione principalmente francese ricevuta fin da bambino, Napoleone mantenne sempre un legame forte con la lingua e la cultura toscana/italiana: tra i suoi libri preferiti, di quelli che portava sempre con sé, c'era la versione cesarottiana dei Canti di Ossian, saga poetica del guerriero celtico Ossian.

Il 22 settembre 1784 gli fu concessa l'ammissione alla Regia Scuola Militare di Parigi, dove si distinse rapidamente, ottenendo la nomina a sottotenente a soli 16 anni. Il 1º settembre 1785, presso un reggimento d'artiglieria di stanza a La Fère, venne nominato sottoluogotenente.
In quei tempi si innamorò prima di Caroline, figlia di Anna du Colombier e in seguito di Louise-Marie-Adelaide de Saint-Germain, ma in entrambi i casi venne rifiutato. La sua prima relazione fu quindi con una prostituta.

Allo scoppio della rivoluzione nel 1789, Napoleone, ventenne e ormai ufficiale si unì al movimento rivoluzionario della Corsica assumendo il grado di tenente colonnello della Guardia Nazionale. Divenne famoso come principale generale della Francia rivoluzionaria grazie alle vittorie ottenute nel corso della prima campagna d'Italia.
Dopo il colpo di Stato del 18 brumaio (9 novembre 1799) assunse il potere in Francia: fu Primo Console dal novembre di quell'anno al 18 maggio 1804, e Imperatore dei francesi, con il nome di Napoleone I (Napoléon Ier) dal 2 dicembre 1804 al 14 aprile 1814 e nuovamente dal 20 marzo al 22 giugno 1815.
Muore a Sant'Elena il 5 maggio 1821.
La sua vita, con i suoi alti e bassi, è celebrata nella famosissima poesia intitolata appunto Il Cinque Maggio di Alessandro Manzoni.

Napoleone Bonaparte fu un grande uomo di guerra e viene ricordato come il più grande stratega della storia, mentre da altri studiosi è stato definito "l'incomparabile maestro dell'arte della guerra".

--> A scuola ci è sempre stato detto che Napoleone era basso di statura. E' vero. Tuttavia, egli non era poi così basso come pensiamo: con il suo 1,68 cm, era addirittura 3 centimetri più alto della media dei francesi del suo tempo. Le maldicenze sulla sua altezza sarebbero state infatti diffuse dagli inglesi per sminuirne la fama sui campi di battaglia.

--> Aveva una grande passione per la Scrittura: numerose sono le sue frasi celebri e le citazioni entrate nella storia. Napoleone Bonaparte scrisse nel 1795 un’opera in prosa intitolata Clisson et Eugenie, che fu data alle stampe però solo nel 1920.


Abbiamo una sorpresa per voi...
Una copia del romanzo cerca casa!!
Per provare a vincerla vi basta compilare il form che trovate qui di seguito, in bocca al lupo ! :D

Avete tempo di partecipare dal 3 all'8 luglio

REGOLE: 
- Essere Lettori Fissi
- Mettere "mi piace" alla pagina FB di Newton Compton Editori
- commentare tutte le tappe
- condividere l'evento




Continuate a seguirci!!



Che cosa ne pensate ?

BUONE LETTURE,






Per maggiori e più dettagliate informazioni relative alla vita di Napoleone e le curiosità vi invito a visitare la pagina ad esso dedicata su Wikipedia, Nanopress e Focus.

3 commenti:

  1. oddio adoro i romanzi storici e questo sembra essere proprio fatto a caso mio!
    partecipo volentieri
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  2. Romanzo storico + me = me felice! ;)
    Comunque sia, Napoleone è un personaggio storico davvero affascinante.

    RispondiElimina
  3. Questo mi sembra davvero un bel libro! La figura di Napoleone mi ha sempre affascinato fin da quando lo studiavo a scuola. Partecipo al blog tour
    lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...