20 novembre 2014

ANNA AND THE FRENCH KISS di Stephanie Perkins | Recensione

Miei cari Bookworms,

oggi vorrei parlarvi di Anna and the French Kiss di Stephenie Perkins, primo libro dell'omonima serie al quale seguono Lola and the boy next door e  Isla and the Happily ever after.

Prima di proseguire qualche informazione e la trama.

Titolo: Anna and the French Kiss
Autore: Stephenie Perkins (cliccate sul nome per leggere alcune scene tagliate)
Serie: Anna and the French Kiss #1
Editore: Dutton Childrens Books 
Data pubblicazione: 2 dicembre 2010
Lingua: Inglese
371 pagine

TRAMA: Anna non è poi così tanto felice di essere mandata in collegio a Parigi, lasciando alle spalle una storia d'amore appena nata - fino a quando non incontra Etienne St. Clair. Intelligente, affascinante, bello, Etienne ha tutto ... compresa una ragazza. Ma nella Città delle Luci, i desideri trovano il modo di diventare realtà. Riuscirà un anno di quasi mancato amore a finire con il tanto sospirato Bacio alla francese?





Quando suo padre le comunica di averla iscritta in un collegio per ragazzi Americani a Parigi e che dovrà trascorrere lì un anno intero, Anna Oliphant è tutto tranne che felice. Altre ragazze a
diciassette anni ucciderebbero per studiare all’estero, nella città più romantica del mondo, ma non Anna che ad Atlanta ha una amica fedele e un amore appena sbocciato con la sua cotta di sempre, Toph.
Così quando i suoi genitori la lasciano sola in una città sconosciuta, in cui si parla una lingua della quale sa una o due parole al massimo, in un scuola in cui tutti invece sembrano conoscersi alla perfezione… Anna è convinta che quello sarà l’anno peggiore della sua vita.

Grazie a Meredith, la sua vicina di stanza, tutto questo non accade. Cerca di scuotere Anna fin dal primo giorno, introducendola ai suoi amici… tra questi c’è Etienne St. Claire: padre francese, madre americana, un irresistibile accento inglese, bellissimi capelli castani spettinati ad arte e … una fidanzata.
Anna capisce da subito di non avere speranza e cerca di farsene una ragione. Tuttavia, con St. Claire si instaura presto una bella amicizia che molto spesso sconfina in qualcosa di più, anche se entrambi cercano sempre di rientrare nei confini del puro affetto pur di non urtare i sentimenti di nessuno. Ma qualcosa cambia, lentamente e inesorabilmente dal momento in cui Etienne convince Anna ad uscire una sera a fare un giro della città.

POINT ZERO DES ROUTES DE FRANCE.
“Mademoiselle Oliphant, si traduce in ‘Punto zero delle strade della Francia.’ In altre parole, è il punto dal quale tutte le altre distanze sono misurate in Francia.”
St. Claire si schiarì la voce. “È l’inizio di tutto.”

E quello è davvero l’inizio di tutto. L’inizio di una storia d’amore dolcissima, non detta, solo dimostrata a piccoli gesti e in attesa di parole che tardano ad essere pronunciate.

Etienne, nel terrore di perdere sua madre alla quale è stata diagnosticata una malattia, cerca rifugio nella sua fidanzata, Ellie, nel disperato tentativo di trovare quelle certezze che potrebbero esseregli strappate nel più doloroso dei modi, ignorando le evidenti problematiche che già da tempo stanno indebolendo la loro relazione; tuttavia chi effettivamente gli sta sempre vicino, anche quando ci sono chilometri a separarli è Anna. Entrambi sono sempre lì, l’uno per l’altro nel momento del bisogno.


Parigi, con le sue meraviglie artistiche e i suoi cinema, fa da sfondo alle loro vicende: da amante del cinema d’epoca non posso nascondervi quando abbia apprezzato tutti i riferimenti ai film d’autore che hanno segnato la Storia e la passione che Anna dimostra per quel meraviglioso mondo fatto di figure che si animano nel buio intimo di una sala cinematografica.

“Because when the lights go down, the only relationship left in the room is the one between the movie and me.”
[“Perché quando le luci si spengono, l’unica relazione che rimane nella sala è quella tra il film e me”]

Un'ultima cosa prima di concludere... mentre leggevo speravo dentro di me che ci fosse un riferimento anche alla famosa libreria Shakespeare & sons, immaginatevi la mia felicità quando effettivamente una scena del libro si è svolta lì dentro... *_* ero estasiata! (abbiate pietà di me... :P)

Anna and the french kiss di Stephanie Perkins è un bel libro che si divora in pochissimo tempo, scritto molto bene e secondo me adatto anche a chi si avvicina ora alla lettura in lingua.
Un romanzo di crescita a livello caratteriale e – ovviamente – d’amore senza troppe pretese o grandi tragedie che riesce a far passare qualche ora di spensierata dolcezza.



Rating in segnalibri:
4 - Beautiful


E con questo è tutto!
E voi, lo avete letto? Che ne pensate?

Buona Lettura,




6 commenti:

  1. Concordo è davvero un ottimo libro *----* ho preso Lola and the boy next e non vedo l'ora di leggerlo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaaah! Anche io spero di leggere presto Lola and the boy next door!

      Elimina
  2. Stupendo questo libro *__* E stupendi anche i seguiti!La Perkins ha scritto una serie davvero meravigliosa *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii è vero! Non vedo l'ora di leggere i successivi! *__*

      Elimina
  3. Dire che ho amato questo romanzo è riduttivo. La Perkins è riuscita a conquistarmi in tutto e per tutto con questa storia e con il suo stile. La storia sarà anche un po' prevedibile, ma è scritta magistralmente bene.
    Insomma, è uno dei miei YA preferiti!
    Ti consiglio di continuare a leggere la trilogia, a me sono anche piaciuti molto gli altri due libri :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono pienamente d'accordo sulla perkins e su questo libro in particolare! spero di continuare presto la trilogia!! :D

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...