19 giugno 2019

[Blogtour] DARKEST MINDS 4 | Recensione: DARKEST MINDS 3: L'ultimo bagliore di Alexandra Bracken



Buongiorno miei cari lettori,
oggi torno a scrivere sul blog in occasione dell'uscita del quarto volume della serie The Darkest Minds di Alexandra Bracken.

Se mi seguite da un po' saprete che questa è una della mie serie preferite e dopo anni di (voluta) attesa ho finalmente letto l'ultimo volume e già mi sento orfana di questa meravigliosa serie. Fortunatamente la Bracken ci ha regalato un altro volume ed è come tornare a casa dopo un lungo viaggio.

Ma bando alle chiacchiere! Vi lascio la recensione di DARKEST MINDS 3: L'ultimo bagliore


Titolo: DARKEST MINDS 3: L'ultimo bagliore
Autore: Alexandra Bracken
Serie: The Darkest Minds #3
Editore: Sperling & Kupfer
Data di pubblicazione: 27 novembre 2018
Lingua: Italiano

AMAZON | GOODREADS

TRAMA: Ruby non può permettersi di guardare indietro. Il quartier generale della Lega dei Bambini è stato raso al suolo. E ora lei e i giovani sopravvissuti all'attacco del governo a Los Angeles stanno viaggiando verso nord per riunirsi. Insieme a loro, c'è anche un pericoloso prigioniero, con le stesse incredibili abilità di Ruby. Per questo, solo lei può tenerlo sotto controllo: un solo errore e potrebbe scatenarsi il caos. È una sfida difficile da vincere ma, seppur distrutta da una perdita insopportabile, Ruby sa di non poter mollare adesso. Non quando è così vicina dal far cadere il governo e dal liberare le migliaia di ragazzi che ancora soffrono nei campi di riabilitazione governativi sparsi in tutto il Paese, e in particolare a Thurmond. La missione di Ruby è chiara, anche se non tutti la condividono e le tensioni non si faranno attendere. La resa dei conti è vicina, e allora anche i segreti più oscuri verranno a galla, e i sentimenti più forti saranno messi alla prova.

25 aprile 2019

UN MALEDETTO LIETO FINE di Bianca Marconero | Recensione


Miei carissimi lettori,
Qualche settimana fa ho finito di leggere UN MALEDETTO LIETO FINE di Bianca Marconero e oggi, finalmente, riesco a parlarvene!

---> La recensione è come sempre SPOILER FREE ! <---

Informazioni e trama

Titolo:  UN MALEDETTO LIETO FINE
Autore: Bianca Marconero
Editore:
Data di pubblicazione: 
Lingua: Italiano

AMAZON | GOODREADS

TRAMA: Agnese ha diciannove anni, è la figlia di un senatore piuttosto influente e ha ricevuto un'educazione rigida. Le piace disegnare ma ha messo i sogni nel cassetto e si è iscritta a Giurisprudenza. Dopo la morte della madre, ha imparato a nascondere a tutti i suoi veri sentimenti ed è diventata la classica ragazza ricca, perfetta, composta e fredda, ma in realtà piena di insicurezze. Quando la sua incapacità di lasciarsi andare allontana il ragazzo di cui è innamorata da anni, Agnese capisce di avere bisogno di aiuto. Vorrebbe qualcuno che le insegni a essere meno impacciata e Brando, il suo fratellastro appena acquisito, sembra proprio la persona giusta. Lui lavora di notte, suona in una band, e cambia ragazza ogni sera. Peccato che il bacio che i due si scambiano per "prova" sia lontano anni luce da un esercizio senza conseguenze. Così le loro lezioni di seduzione ben presto diventano qualcosa di più... Brando saprà insegnare ad Agnese che la lezione più importante di tutte è abbandonarsi alle emozioni? Basta un corso di "seduzione" per imparare a lasciarsi andare?



23 aprile 2019

Leggiamo insieme… “CHAMPION” di Marie Lu | #LegendGDL



Miei carissimi lettori,
benvenuti all'ultimissima tappa del fantastico gruppo di lettura dedicato alla serie LEGEND di Marie Lu. 
Ringrazio con tutto il cuore le mie colleghe e amiche blogger Cris di Chronicles of a BookaholicClary di Words of booksMon di Ikigai – di libri e altre passioniSilvy di We found wonderland in books, Ilaria di Airals World. Se ne leggon di libri per avermi coinvolta in questa iniziativa e per avermi dato quella spinta in più di cui avevo bisogno per iniziare e finire questa serie :) 

Informazioni e Trama

Titolo: Champion
Autrice: Marie Lu
Casa editrice: Piemme
Data d'uscita: 17 marzo 2015

TRAMA: Per il bene della Repubblica, June e Day hanno rinunciato all’amore che provano. In cambio, June è tornata nelle grazie dell’élite, mentre Day ha raggiunto i vertici della gerarchia militare. Purtroppo è esattamente per il bene della Repubblica che sono chiamati di nuovo a lavorare fianco a fianco. Ma le richieste del nuovo governo non si limitano a questo. June dovrà convincere l’unica persona che ama a sacrificare tutto quello a cui tiene per salvare migliaia di vite sconosciute. Il che significa usare il proprio fascino, non dire tutto, fingere una convinzione che non ha e, quel che è peggio, sapere che Day non saprà rinunciare a fare la cosa giusta, costi quel che costi. Fra colpi di scena e suspense, la trilogia distopica ambientata in un’America divisa fra Colonie e Repubblica arriva al suo gran finale.


Cosa (non) è successo!?

I risultati dei test fatti su June mostrano che il virus non ha avuto origine da lei stessa, ma è molto vicino, tanto che una prima cura viene subito somministrata a Tess e sembra funzionare. June cerca di contattare Day ma l'auricolare non funziona perché le Colonie hanno bloccato tutte le comunicazioni. Nonostante le interferenze, Day riesce a far sapere a June che il discorso alla Repubblica verrà fatto dalla Aeronave delle Colonie, impedendo a Day qualsiasi via di fuga.
Mentre la chiamata si interrompe, l'ospedale viene attaccato dall'esercito delle Colonie i quali hanno l'ordine di trovare Eden. June cerca di difenderlo, ma viene bloccata dai soldati. Prima che un ultimo colpo alla nuca possa farle perdere i sensi, Tess attacca il soldato. La cura creata a partire dal sangue di June ha funzionato così bene e in fretta da permettere a Tess di riprendersi giusto in tempo.

Day, a bordo dell'aeronave, pronuncia il suo discorso rivolto a tutti i cittadini della Repubblica. Quando sta per concludere, Day incita le persone a ribellarsi alle Colonie e di ricordarsi che la Repubblica, per quanto corrotta e mal funzionante, è comunque sempre casa loro, non delle Colonie. Day riesce a fuggire dall'aeronave grazie anche all'aiuto di Pascoe che riesce a salvarlo per un soffio. Secondo i piani di Day, le bombe poste alla base delle aeronavi cominciano ad esplodere, provocando la risposta delle Colonie e l'inizio dei combattimenti a Los Angeles.

June decide di contribuire alla battaglia, lasciando Eden con un'infermiera. Con grande abilità riesce a mettere fuori gioco diversi soldati finché non si accorge che tra i nemici che sparano all'impazzata sulla gente che cerca riparo, c'è il Comandante Jameson. Jameson sta cercando di uccidere Day, che non frattempo si è gettato in mezzo alla folla in fuga per salvare suo fratello Eden, dopo che l'infermiera che lo guidava ha perso l'orientamento dopo lo scoppio di una bomba Polvere.

June attacca la Jameson, la quale riesce a sparare e a colpire in pieno, due volte, Day. Dopo uno scontro piuttosto violento, June riesce ad avere la meglio e ad uccidere finalmente il Comandante.

June raggiunge Day, il quale è ferito gravemente e nel timore che quella sia l'ultima volta che vedrà la sua amata, le dice di amarla. Day viene operato d'urgenza, non solo per suturare le ferite ma anche per rimuovere la parte malata del suo cervello, per evitare che altrimenti muoia di infezione dato che in quello stato non possono essergli somministrate le sue consuete cure.

L'Antartica salva la Repubblica, mentre Day rimane in uno stato comatoso per 5 mesi. Al suo risveglio è totalmente guarito, ma non ricorda bene cosa sia successo nell'ultimo anno: sa che sua madre è morta e che Eden si è ammalato ed è riuscito a sopravvivere al virus mortale. Ma non ricorda nulla di June, dei loro sentimenti e di ciò che hanno passato insieme. June ha il cuore spezzato, ma per non creare un ulteriore confusione in Day,  finge di essere un soldato della Repubblica e di non conoscerlo personalmente.
Una volta guarito, Day e suo fratello lasciano la Repubblica e si trasferiscono in Antartica dove ad Eden è stato offerto un posto in una scuola di ingegneria. 
June non può far altro che cercare di andare avanti e di ricordare tutti i bei momenti che lei e Day hanno passato insieme e come non potrà mai dimenticarsi di lui.

Nell'epilogo, sono passati ormai dieci anni e June sta per compiere 27 anni, la stessa età che aveva suo fratello quando è stato ucciso. Eden e Day ritornano nella Repubblica per un colloquio di lavoro in LA. Mentre June si sta dirigendo verso il luogo in cui deve incontrarsi con Tess per festeggiare il suo compleanno, si imbatte in Day, il quale riconosce June, senza però ricordarsi completamente di ciò che hanno passato insieme. June nega il fatto che si siano già incontrati prima di allora, ma Day sembra essere convinto che lei sia quel pezzo mancante dei suoi ricordi che ha cercato, invano, per dieci anni. Così, certo di averla già incontrata prima, decide di presentarsi di nuovo…

Che cosa ne penso?

Ragazzi che finale!! 
In queste ultime 50 pagine è successo di tutto e sono rimasta letteralmente senza fiato. Gli ultimi due capitoli mi hanno spezzato il cuore, per poi (quasi) ricomporlo nell'Epilogo. Credo che questo sia davvero un degno finale per una serie ad altissimo tasso adrenalinico, dove fino all'ultimo secondo anche solo ipotizzare cosa potrebbe accadere è pura follia. Marie Lu riesce sempre a sorprendermi con un twist che non avevo per nulla ipotizzato! 

L'unica cosa certa è che leggere questo terzo volume con la consapevolezza che ce ne sia un quarto è tutta un'altra cosa! Non vedo l'ora di leggere ancora di Day e June e di come i due si siano finalmente ritrovati *w* 

Che cosa ne pensate?

Se vi siete persi qualche tappa, vi lascio qui sotto il calendario così da poterle recuperare tutte!!!




Happy Readings,

30 marzo 2019

Leggiamo insieme… “Prodigy” di Marie Lu | #LegendGDL



Buon Sabato miei cari lettori!

Siamo giunti alla quarta tappa del Gruppo di Lettura dedicato a PRODIGY di Marie Lu!
Ovviamente, ci sono spoiler se non avete finito di leggere il romanzo!

Informazioni e trama


Titolo: PRODIGY
Autore: Marie Lu
Data di pubblicazione: 23 ottobre 2013
Lingua: Italiano (io l'ho letto in inglese)

AMAZON | GOODREADS

TRAMA: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. June e Day arrivano a Vegas dopo essere miracolosamente sfuggiti all’ingiustizia della Repubblica quando l’inconcepibile accade: l’Elector Primo muore e il figlio Anden prende il suo posto. Mentre la Repubblica sprofonda nel caos, i due ribelli innamorati si uniscono ai Patrioti nel disperato tentativo di salvare il fratello di Day, Eden. E i Patrioti accettano, ma a una condizione: June e Day dovranno prima uccidere il nuovo Elector. È l’occasione per cambiare il mondo, per dare un senso alla morte di tante persone amate e di tanti innocenti… peccato che il nuovo Elector, l’affascinante e sensibile Anden, sembri completamente diverso dal suo crudele genitore. E se i Patrioti si stessero sbagliando?


Cosa è successo?

Durante un finto attacco ad un treno per provare che i Patrioti stessero veramente pianificando l'assassinio di Anden, Day trova un cilindro di vetro chiuso ermeticamente, al cui interno si trova un ragazzino che in un primo momento Day crede essere suo fratello Eden. Mentre Day cerca inutilmente di farlo uscira, il ragazzino gli rivela che la Repubblica sta utilizzando il suo sangue, contenente il virus della peste ormai dormiente, come arma biologica.

June nel frattempo si trova ancora nelle mani della Repubblica. Mancano circa 30 ore al momento in cui l'assassinio di Anden dovrebbe aver luogo. June spera con tutta se stessa che Day abbia ricevuto il suo silenzioso messaggio e di poter così sventare i piani dei Patrioti. Nel viaggio in treno verso Pierra, Anden racconta a June la storia della formazione della Repubblica e le buone ragioni che all'inizio c'erano dietro le prove che ora tutti  ragazzi devono obbligatoriamente sostenere. La parte Est degli Stati Uniti erano sommersi dall'acqua a causa del Riscaldamento Globale, e migliaia di persone avevano cominciato a muoversi verso Ovest. La Repubblica era stata formata dalle forze militari e le prove erano state istituite per selezionare i potenziali migliori militari. Ma con il passare del tempo quelle stesse prove sono diventate un modo per controllare la popolazione: coloro che fallivano i test erano considerati solo uno spreco di risorse. 
Anden rivela a June il suo progetto per cambiare la Repubblica. June crede che ciò che Anden le ha rivelato sia vero, mentre diventano sempre più pesanti i sospetti su Razor e sul fatto che le stia nascondendo qualcosa.

Nel frattempo Day chiede scusa a Tess per averla considerata debole e non in grado di badare a se stessa. Mentre Tess si prende cura di Day e di una sua ferita riportata durante l'attacco al treno, Tess bacia Day, il quale tuttavia si ritrae subito dopo, complicando ancora di più il loro rapporto.

Arriva il giorno dell'assassinio e June cerca disperatemente di escogitare un piano per evitare che i Patrioti riescano nel loro intento. Mentre si sta per dirigere verso la jeep, June si sente male e Anden ordina di portarla in ospedale. June pensa di aver trovato involontariamente il modo per sviare i patrioti, ma Razor riesce ancora una volta a riportare il piano nella 'giusta' direzione. 

Day è sempre più confuso e non sa cosa e se eseguire gli ordini dei patrioti o aspettare un segno da parte di June. Mentre la macchina dell'Elettore si avvicina, June riesce a lanciarsi da una seconda jeep in corsa per proteggere Anden da Day che è pronto a sparare. Day, June e Tess si fuggono verso il tunnel segreto che collega la Repubblica e le Colonie, ma durante la fuga sia dai patrioti che dai militari della Repubblica, Tess decide di non proseguire insieme a loro e di continuare la sua battaglia insieme ai Patrioti, lasciando Day con un grande senso di colpa e senso di vuoto.


Cosa ne penso?

Wow che capitoli! Dopo un inizio un pochino lento, in questi capitoli si sono concentrati una serie di rivelazioni ed eventi ad alto tasso adrenalinico che mi hanno veramente tenuto incollata alle pagine. 

Devo ammette che sono un po' confusa, non so se credere ai buoni propositi di Anden o alla cieca fiducia di Tess nei Patrioti. Day e June sono sempre più combattuti tra quelli che sono i loro ideali da sempre e quella cieca e inspiegabile fiducia che hanno l'uno nell'altra. Io sinceramente non ce li vedo Day e Tess insieme... un po' mi dispiace per Tess perchè mi piace molto il suo personaggio, ma Day e June sono imbattibili insieme. 

Sono molto curiosa di sapere cosa accadrà ora che ogni piano è andato in fumo!


Che cosa ne pensate?

Continuate a leggere con noi la serie!!!


Happy Readings,


18 marzo 2019

Leggiamo insieme... LEGEND di Marie Lu | Tappa 6



Miei carissimi Booklions,

benvenuti ad una nuova tappa del GdL dedicato a LEGEND di Marie Lu! Con questa tappa concludiamo la lettura di Legend, ma il Gruppo di Lettura continua con il resto della Serie!!

Ovviamente, ci sono spoiler se non avete finito di leggere il romanzo!


Titolo: LEGEND
Autore: Marie Lu
Data di pubblicazione: 23 ottobre 2013
Lingua: Italiano (io l'ho letto in inglese)


TRAMA:  Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. A quindici anni, June è già una promessa della Repubblica. Nata in una famiglia ricca e prestigiosa, oltre a una bella casa, un mucchio di soldi e la possibilità di frequentare le scuole migliori, possiede anche un vero talento nel cacciarsi nei guai e senza l'intervento di Metias, il fratello maggiore, probabilmente qualcuna delle sue bravate all'accademia militare sarebbe già finita male. Dalla morte dei genitori, Metias è l'unico su cui può contare, almeno fino al giorno in cui viene ucciso in circostanze misteriose. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma nato e cresciuto nei bassifondi della Repubblica. Ed è anche il criminale più ricercato del paese. Da quel giorno, June ha un unico desiderio: vendicare Metias. Ma per lei e Day il destino ha altri piani.


Che cosa e' successo?

Mancano due giorni all'esecuzione pubblica di Day e lui, chiuso nella sua cella, ripensa ad alcuni episodi della sua infanzia in cui suo fratello John lo ha protetto. Day non ha paura di morire. Rimpiange solo il fatto di non aver potuto proteggere suo fratello e la sua famiglia, specialmente Eden, del quale non sa più nulla. 
Mentre Day attende il suo destino, June viene a sapere da Thomas che l'esecuzione di Day è stata anticipata a quella sera stessa, mandando in fumo i suoi piani. Inoltre, inizia a rendersi conto che forse il Comandante Jameson e lo stesso Thomas hanno intuito il legame che si è venuto a creare tra lei e Day e forse sospettano che lei stia tramando qualcosa.
Nel frattempo, il Comandante Jameson esaudisce l'ultimo desiderio di Day, ossia vedere per l'ultima volta suo fratello.
Mentre Day viene scortato verso il patibolo, Thomas comunica a June che è stata aperta un'indagine nei suoi confronti per cospirazione contro la Repubblica. Thomas cerca di arrestarla, quando l'esplosione di una bomba elettromagnetica stordisce Thomas e gli altri soldati. John, Day e June riescono a farsi strada verso l'uscita, quando Day riceve un colpo alla testa e sviene. June e John cercano di trascinarlo, rallentando cosi' la loro fuga e lasciando il tempo ai soldati di raggiungerli. A pochi passi dall'uscita, John decide di sacrificarsi e fare da diversivo cosi' da permettere a June e a suo fratello di fuggire insieme ai Patrioti che sono arrivati in loro soccorso. 

Quando Day si risveglia, June gli racconta cosa e' successo: John e' stato giustiziato al suo posto. La Repubblica non ha perso tempo per dimostrare la sua forza facendo credere al pubblico ignaro che ' il ragazzo giustiziato fosse Day.

Il romanzo termina con June e Day, ormai consapevoli dei sentimenti che provano l'uno per l'altro, in macchina, in attesa di partire insieme verso Vegas per assicurarsi che Tess stia bene prima di andare alla ricerca di Eden.

Random thoughts!

Wow che finale! Adoro i romanzi distopici in generale, e devo ammettere che questa serie e' iniziata proprio bene. Il finale mi ha soddisfatto, soprattutto per la mancanza di cliffhanger! 

Forse un po' scontata la morte di John. Sapevo che qualcuno ci avrebbe lasciato le penne e in quella situazione John era la 'vittima' piu' plausibile. Ma  va bene, soprattutto perche' la sua morte permettera' a Day di crescere e a prendere coscienza del fatto che per ogni azione c'e' una conseguenza, a volte senza rimedio. 

p.s. Adoro Day e June insieme!! *w*


Che cosa ne pensate?

Continuate a leggere con noi la serie!!!


Happy Readings,


9 marzo 2019

[BlogTour] REGINA DELL'ARIA E DELLE TENEBRE di Cassandra Clare
- I personaggi e le fanart ispirate a loro -




Buon sabato lettori!

oggi sono felicissima di ospitare sul blog una nuova tappa del blogtour dedicato a SHADOWHUNTERS - REGINA DELL'ARIA E DELLE TENEBRE di Cassandra Clare.

In questa tappa farò un breve excursus su tutti i personaggi principali del romanzo aggiungendo qualche fan art 😍

Informazioni e Trama


Titolo:  SHADOWHUNTERS - REGINA DELL'ARIA E DELLE TENEBRE
Autore: Cassandra Clare
Genere: Urban Fantasy
Editore: Mondadori
Uscita: 19 Febbraio 2019

AMAZON | GOODREADS
 E se la dannazione fosse il prezzo da pagare per il vero amore? Nella Sala del Consiglio l'aria è impregnata di un odore metallico di sangue. Qui, poco distante dal corpo esanime di Robert Lightwood, tra le braccia di Julian giace Livia Blackthorn, la pelle del colore del latte, anche lei ormai priva di vita. Niente sarà più come prima dopo la carneficina che ha appena avuto luogo nella roccaforte degli Shadowhunters. All'indomani della morte di Livvy e dell'Inquisitore, infatti, il Conclave è in fermento e sull'orlo della guerra civile. Parte della famiglia Blackthorn, devastata per la perdita di Livvy, vola a Los Angeles, dove cercherà di scoprire l'origine di una malattia che sta provocando la progressiva distruzione della razza degli stregoni. Nel frattempo, Julian ed Emma, ricattati dal nuovo Inquisitore, nel disperato tentativo di mantenere segreto il loro amore proibito partono per una pericolosa missione nella Terra delle Fate con l'obiettivo di recuperare il Volume Nero dei Morti, un libro di incantesimi potentissimi per riportare indietro i defunti. Quello che scopriranno, però, è un segreto che potrebbe annientare l'intero loro mondo e gettare così un'ombra scura sul loro futuro. Per questo, Emma e Julian saranno costretti a lanciarsi in una vera e propria corsa contro il tempo per salvare se stessi e il mondo degli Shadowhunters prima che il potere mortale della maledizione parabatai distrugga quello che hanno di più caro.

I Personaggi

Questa serie di Cassandra Clare ha una marea di personaggi e ho dovuto fare una selezione.
Ecco quindi un piccolo compendio dei personaggi principali di REGINA DELL'ARIA E DELLE TENEBRE ! Enjoy !! 💚

Emma Cordelia Carstairs


" What I have is trying. I can try harder than anyone else in the world. I can make revenge the only thing I have in my life. I can do that, because I have to. But it means it's all I have.  "
–Emma, Lady Midnight

Emma Carstairs è una delle miglior shadowhunters della sua generazione ed è la parabatai di Julian Blackthorn, del quale è segretamente innamorata. Dopo aver perso entrambi i genitori in maniera piuttosto misteriosa, Emma dedica la sua vita a cercare di vendicarne la morte. E' decisamente spericolata, impulsiva e farebbe qualsiasi cosa per proteggere Julian e i Blackthorn, i quali sono ormai diventati la sua famiglia adottiva.

8 marzo 2019

5 Strong fictional female characters | International Women Day 2019





Miei care lettrici e lettori,
Oggi vorrei festeggiare la Festa della Donna insieme a voi, suggerendovi 5 libri che hanno per protagoniste 5 meravigliose donne che con la loro sensibilita', indipendenza, determinazione e il loro essere combattive possano ispirarvi ogni giorno!

Non e' stato facile selezionare solo 5 donne perche' - fortunamente - in letteratura (soprattutto nella letteratura YA) ce ne sono tantissime! 
Questa e' la mia personale selezione...

1. Jude Duarte (Il Principe Crudele di Holly Black)



Sto leggendo The Wickec King proprio in questi giorni e devo dire che Jude mi sta piacendo moltissimo: ha una determinazione e forza incredibile, ma allo stesso tempo adoro anche quel suo lato piu' sensibile che lascia intravedere solo a noi lettori e raramente alle persone che le ruotano attorno!

2. Hermione Granger (Harry Potter saga di J.K.Rowling)



Se potessi decidere di diventare un personaggio letterario per un giorno, sceglierei lei. E' intelligente, battagliera e riesce sempre a trovare la soluzione anche nei momenti piu' bui, non tralasciando mai il lato piu' umano ed e' sempre pronta ad aiutare chi ne ha piu' bisogno.

3. Emma Carstairs (The Dark Artifices di Cassandra Clare


Adoro Emma, specialmente nel secondo volume! Lei e' una di quelle che con grande forza e coraggio non si arrende mai, e farebbe di tutto per le persone che ama. 


4. Katniss Everdeen (The Hunger Games by Suzanne Collins)



A proposito di sacrificio... Katniss sacrifica letteralmente se stessa per la sua sorella, fino a diventare un simbolo di liberta' e speranza. Uno dei personaggi meglio riusciti della letteratura YA secondo me in quanto dimostra di essere si' imperfetta, ma decisamente inarrestabile!

5. Jane Eyre (Jane Eyre di Charlotte Bronte) 



Last but not least, Jane Eyre.
 Jane Eyre e' uno dei miei personaggi femminili letterari preferiti in assoluto. E' una donna che grazie alla sua cultura e alla sua determinazione riesce ad affermare la sua indipendenza in una societa' prettamente maschile, in cui la donna era relegata ad un ruolo assolutamente marginale.
La sua e' una rivoluzione letteraria e sociale silenziosa, che con quel suo "L'ho sposato, lettore mio" ha avuto un fortissimo impatto sulle successive generazioni di scrittrici e lettrici dimostrando che si puo' essere finalmente protagoniste della propria vita e padrone della propria indipendenza.

Quali sono le vostre protagoniste (e non) preferite?

Happy Readings,



4 marzo 2019

[Review Party] IL FABBRICANTE DI SOGNI di R.M. Romero | Recensione


Buongiorno lettori!!

Oggi ho per voi la recensione di un libro che mi ha particolarmente colpito, uno di quei libri che puoi leggere a tutte le eta' e con molteplici livelli di lettura. Sto parlando di IL FABBRICANTE DI SOGNI di R.M. Romero edito da DeA Planeta.

La recensione e' spoiler free, come sempre!

p.s. vi prego di perdonare la mancanza di verbi essere accentati in maniera corretta, ma sto scrivendo con una tastiera inglese ed e' (visto!?) impossibile scrivere in maniera decente in italiano! XD

Informazioni e Trama

Titolo: IL FABBRICANTE DI SOGNI
Autore: R.M. Romero
Data di pubblicazione: 26 febbraio 2019
lingua: italiano


TRAMA: Cracovia, 1939. È un giorno come tanti quello in cui una bambola di nome Karolina prende vita nella polverosa bottega di un giocattolaio. Una magia inaspettata che rompe la monotonia della solitaria esistenza di Jozef. Jozef è un uomo burbero che ha conosciuto la guerra e non è mai riuscito a ricomporre i pezzi del suo cuore infranto. Ma, quando Karolina entra nella sua vita come una ventata d'aria fresca, le cose cambiano. Nella bottega del giocattolaio torna il sorriso e Jozef si avvicina a un violinista ebreo e a sua figlia, per la quale realizza una splendida casa di bambole. Proprio nel momento in cui tutti sembrano finalmente aver trovato la felicità, però, l'ombra nera del nazismo si allunga sulla Polonia. I nuovi amici ebrei si trovano all'improvviso in pericolo, e Jozef non intende abbandonarli per nessun motivo. Anche se questo significa sacrificare se stesso. "Il fabbricante di sogni" è una vera e propria favola universale, un'allegoria, più attuale che mai, sulla guerra e sull'odio razziale. Una storia che ci ricorda quanto sia importante credere nella magia, e nell'amore, per sopravvivere all'orrore della realtà.



Recensione


In un giorno come tanti, nella Cracovia del 1939, una bambola di nome Karolina prende vita nella bottega di un fabbricante di giocattoli, rompendo la solitudine che affligge l’esistenza di Cyryl. Dopo aver combattuto durante la Grande Guerra, Cyryl non è mai riuscito a ricomporre i pezzi della sua anima. Grazie a Karolina le cose cambiano e Cyryl riuscira’ a stringere amicizia con un violinista ebreo e sua figlia, per la quale realizza una splendida casa di bambole. 
Questo apparente nuovo equilibrio viene, tuttavia, spezzato dall’arrivo dei nazisti in Polonia. 
Il violinista Josef e la figlia si trovano all’improvviso esclusi dalla vita sociale, insultati e in costante pericolo e Cyryl sara’ disposto ad usare ogni sua capacita’ e a sacrificare se stesso pur di non abbandonarli.

Il Fabbricante di sogni racconta attraverso gli occhi di Karolina – una dolcissima bambola, viva per magia e piuttosto chiacchierona - gli eventi drammatici dell’assoggettamento della Polonia durante il Nazismo, dalla caduta della repubblica all’instaurazione del Regime, alle prime deportazioni di Ebrei. Grazie a questo bizzarro espediente magico l’autrice e’ riuscita a regalarci una storia unica, che con grande delicatezza narra fatti orribili, rendendo la storia accessibile ai lettori di tutte le eta’ intrecciando la realta' con elementi magici e soprannaturali. Non e’ facile spiegare ai lettori piu' giovani cosa sia successo in quegli anni di buio e crudelta’, ma credo che questo romanzo con le sue molteplici allegorie e un pizzico di magia, ci sia riuscito benissimo, senza rendere in maniera troppo semplicistica quegli eventi. Trovo che sia un’idea davvero brillante che sia un giocattolo, uno degli oggetti piu’ preziosi per una bambina o bambino, a raccontare dal suo punto di vista le dinamiche mondiali  sotto forma di fiaba.

Molto dolce e’ inoltre il rapporto che si instaura tra il Cyryl e Karolina, la bambola protagonista che praticamente lo salva da un’esistenza fatta di solitudine. Dopo aver combattuto in guerra e aver perso la gamba per salvare la vita ad suo compagno di trincea, Cyryl cerca rifugio dagli incubi che lo assillano nei giocattoli che con tanta maestria riesce a creare. Una capacita’ che ha dello straordinario, qualcosa che va oltre l’arte in se’ e sfocia quasi nella magia...

Il Fabbricante di Sogni di R.M. Romero e’ un romanzo che sa prendere fin dalle prime pagine, una vera e propria fiaba in cui vengono affrontate con intelligenza ed empatia i fatti della Seconda Guerra Mondiale e argomenti importanti quali l'Olocausto e razzismo, senza banalizzarli affatto; un libro che con grande cura e tatto riesce a riaccendere la speranza nell’umanita’, sovrastando le deviazioni negative.



Trovate le altre recensioni qui: 


Che cosa ne pensate?
Lo avete letto?

Happy Readings,


25 febbraio 2019

Leggiamo insieme... LEGEND by Marie Lu | Presentazione


Miei cari lettori,
quest'anno mi sono promessa che avrei partecipato a piu' gruppi di lettura, perche' oggettivamente leggere da soli e' splendido, ma poter discutere di libri in compagnia e' meraviglioso! 

Quindi oggi sono felicissima di presentarvi un nuovo e scintillante GDL organizzato in collaborazione con le ragazze di Chronicles of a bookaholic,  Words of books, We found wonderland in books, Airals World e Ikigai - di libri e altre passioni! 
Dal 1 marzo al 23 aprile leggeremo insieme tutta la serie LEGEND di Marie Lu, una serie acclamata sulla quale ho letto recensioni molto positive !

La serie e' stata tradotta interamente in Italia da Piemme ed e' composta da 3 romanzi: 

#1 LEGEND
#2 PRODIGY
#3 CHAMPION


LEGEND by Marie Lu

TRAMA: Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. A quindici anni, June è già una promessa della Repubblica. Nata in una famiglia ricca e prestigiosa, oltre a una bella casa, un mucchio di soldi e la possibilità di frequentare le scuole migliori, possiede anche un vero talento nel cacciarsi nei guai e senza l’intervento di Metias, il fratello maggiore, probabilmente qualcuna delle sue bravate all’accademia militare sarebbe già finita male. Dalla morte dei genitori, Metias è l’unico su cui può contare, almeno fino al giorno in cui viene ucciso in circostanze misteriose. Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma nato e cresciuto nei bassifondi della Repubblica. Ed è anche il criminale più ricercato del paese. Da quel giorno, June ha un unico desiderio: vendicare Metias. Ma per lei e Day il destino ha altri piani.

Il Gruppo di Lettura partirà con la lettura di LEGEND e iniziera' venerdì (1° marzo) e si concluderà il 18 marzo, e leggeremo quindi circa 50 pagine ogni 3 giorni. 

Ogni tappa sara' ospitata da un blog diverso e in ognuna ci sarà un resoconto e un commento su quanto successo in quelle pagine. 
Per chi volesse leggere il libro in ebook, e quindi non potrà fare affidamento sul numero di pagine, abbiamo calcolato anche la percentuale a cui bisogna arrivare alla fine di ogni tappa (le trovate scritte appena qui sotto). 
Se come me, avete l'edizione in inglese, potete leggere anche la serie in lingua!




A seguire leggeremo i libri successivi completando la lettura della serie per il 23 aprile. Le tappe per questi ultimi due saranno rese disponibili alla fine della lettura primo libro.
Per non perdervi aggiornamenti e per restare aggiornati sulle tappe, vi invito a seguire l'evento su Facebook.



Che cosa ne pensate?

Vi andrebbe di leggere la serie insieme a noi?? *w*

Happy Readings,

19 febbraio 2019

BEAUTIFUL BOY di David Sheff | Review Party






Buongiorno miei Booklions,

oggi vi lascio la recensione di BEAUTIFUL BOY  di David Sheff, un libro davvero toccante che mi ha colpito molto e del quale spero di vedere presto il film che ne e' stato tratto.


Informazioni e Trama


Titolo: Beautiful Boy
Autore: David Sheff
Editore: Sperling & Kupfer
Disponibile dal: 12 Febbraio 2019

AMAZON | GOODREADS

TRAMA: Perché il mio meraviglioso ragazzo si è perso? Che cosa è successo alla mia famiglia? Dove ho sbagliato? Sono le laceranti domande che hanno ossessionato David Sheff in ogni istante dello straziante viaggio nella tossicodipendenza del figlio Nic e nel difficile percorso verso la guarigione.
Prima dell'incontro con la droga, Nic era il figlio che ogni genitore vorrebbe: cresciuto con amore dal papà giornalista e dalla mamma artista, era un ragazzo allegro e simpatico, studente modello, campione nello sport, adorato dai fratellini. Ma quando raggiunge l'adolescenza, Nic comincia a sperimentare le droghe, cadendo in una devastante discesa agli inferi, fatta di metamfetamina ed eroina. La dipendenza lo rende un relitto tremante «con due buchi neri al posto degli occhi», e inizia a mentire, rubare, scappare di casa. A chiedere aiuto e a precipitare di nuovo nel tunnel.
In questo memoir straziante, spietato e sincero, scritto con il cuore e con le lacrime di un padre che ama disperatamente il figlio, David Sheff racconta i primi segnali d'allarme, le bugie, le telefonate alle tre del mattino (sarà Nic? La polizia? L'ospedale?), i tentativi di disintossicazione, le ricadute. Lo stato di continua preoccupazione diventa per lui, a sua volta, una forma di dipendenza; panico, ansia e stress incessanti richiederanno un prezzo altissimo. Eppure non si è mai arreso e ha sondato e percorso ogni strada possibile per salvare suo figlio. Un libro duro, coinvolgente ed emozionante, da cui è stato tratto l'omonimo film con Steve Carell e il candidato Premio Oscar Timothée Chalamet.

Recensione

Beautiful boy è il memoriale a cui l’autore, il giornalista David Sheff hadeciso di affidare I ricordi della sua diretta esperienza di padre di un ragazzo tossicodipendente.

Beautiful boy racconta il drammatico percorso di un padre attraverso la dipendenza da metanfetamina di suo figlio. 
Un viaggio brutale del quale Sheff ci consegna episodi significativi volti a ripercorrere tutte quelle tappe che segnano ogni famiglia che si trova a dover affrontare un dramma simile: la negazione del problema, il non riconoscere più proprio figlio, il porsi mille domande su cosa mai potessero aver sbagliato con lui, il senso di colpa, la paura e quella necessità spasmodica di documentarsi per capire, per trovare una cura. 

La droga da cui Nic è dipendente è la metanfetamina, una droga sintetica che ha terribili effetti sul fisico, infossando il viso di chi ne fa uso, facendo marcire i denti, mentre dall’interno distrugge rapidamente le cellule nervose, il cervello diventa una sorta di groviera – rendendo i soggetti paranoici, cinici, distruttivi, violenti e autodistruttivi.

“Ero ansioso di aiutare Nic a fermare la sua caduta, di salvare mio figlio”

In questo lungo processo di riabilitazione e di prevedibili ricadute, Sheff decide di documentare quello che accade a Nic e alla sua stessa famiglia. Il ritratto che ne emerge è soprattutto quello di un padre che con grande forza non si è mai arreso e ha fatto tutto ciò che era in suo potere per salvare un figlio reso irriconoscibile dalla dipendenza.

“Come si può non logorarsi dentro quando sono in gioco la vita e la morte del proprio figlio?”

Beautiful Boy è un libro che in maniera molto blanda e diretta narra una storia di tossicodipendenza, che non è solo quella di Nic e la sua famiglia, ma di ogni ragazzo caduto nel tunnel delle droghe e che con fatica prova a rialzarsi. Un libro che credo possa essere se non di aiuto, per lo meno di sostegno  (e che possa soprattutto dar voce) a chi attraversa lo stesso, spesso silenzioso dramma… per sentirsi meno soli, spaventati e forse inadatti, per ritrovare e farsi forza a vicenda pagina dopo pagina.


Un libro intenso, esplicativo che apre gli occhi e che difficilmente lascia indifferenti.

Che cosa ne pensate?
Vedrete il film?

Buone letture,