3 maggio 2017

LA ROSA DEL CALIFFO di Renée Ahdieh | Recensione




Miei carissimi lettori,
oggi sono felicissima di potervi parlare di un romanzo attesissimo, ossia LA ROSA DEL CALIFFO, seguito e conclusione di La moglie del califfo  di Renée Ahdieh (la mia recensione al primo libro).

Per l'occasione, insieme ad altre blogger abbiamo pensato di organizzare un Review party.  Oltre alla recensione, troverete in fondo a ciascuna recensione una domanda/risposta all'autrice, insomma, un modo per conoscere un po' di più l'autrice di questa bellissima serie.

---> Spoiler per chi non ha letto La moglie del Califfo <---


Informazioni e Trama

Titolo: LA ROSA DEL CALIFFO
Titolo originale: The rose and the dagger
Autore: Renée Ahdieh
Serie: The Wrath and the dawn #2
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 27 aprile 2017
Lingua: italiano

AMAZON | GOODREADS
TRAMA: Shahrzad è stata la moglie del califfo di Khorasan. Era giunta nella sua dimora con lo scopo di vendicare la morte di altre fanciulle andate in sposa a lui. Poi il suo piano è saltato, Khalid non è infatti il mostro che tutti credono. È un uomo tormentato dai sensi di colpa, vittima di una potente maledizione. Ora che è tornata dalla sua famiglia, Shahrzad dovrebbe essere felice, ma quando scopre che Tariq, suo amore d'infanzia, è alla guida di un esercito e sta per muovere guerra al califfo, la ragazza capisce che deve intervenire se vuol salvare ciò che ama. Per tentare di evitare una sciagura, spezzare quella maledizione, ricongiungersi a un uomo di cui ora scopre di essersi innamorata, Shahrzad farà appello ai suoi poteri magici, a lungo rimasti sopiti dentro di lei..

Shahrzad è ormai diventata la moglie del Califfo del Khorasan. Quando aveva deciso di offrirsi come sua sposa con lo scopo di uccidere il terribile sovrano responsabile della morte di numerose ragazze, Shazi non aveva immaginato che il suo tentativo di vendetta sarebbe fallito... e che si sarebbe innamorata di Khalid. La verità dietro gli omicidi perpertati dal Califfo, nasconde infatti un segreto terribile: una  maledizione, che minaccia la sopravvivenza dell’intero Califfato, e impedisce a Shazi e Khalid di amarsi come vorrebbero.

Dopo l’intensa conclusione de La Moglie del Califfo, Shazi è lontana da Khalid e insieme a sua sorella e suo padre, è ospite di un gruppo di ribelli che nel deserto hanno deciso di unire le proprie forze per scagliare un attacco contro il Califfo. Combattuta tra la lealtà verso la sua famiglia e Tariq, e l’amore che prova per Khalid, Shazi farà tutto ciò che è in suo potere – magia e non -  per riuscire a trovare una soluzione e spezzare finalmente la maledizione…

“Il destino era per gli sciocchi. 
Shahrzad non si sarebbe limitata ad aspettare.
Avrebbe preso in mano la propria vita.”

Leggere La rosa del Califfo è stata un’entusiasmante avventura!
Mi sono immersa nuovamente con grande piacere nelle splendide e speziate atmosfere orientali che la Ahdieh arricchisce sempre di numerosi dettagli, profumi, sapori e colori caldi e vivaci.

E’ stato bello ritrovare Shazi con la sua rinvigorita determinazione a sacrificare tutto, anche se stessa pur di proteggere le persone che ama, e questa volta armata di una nuova consapevolezza scaturita dalla magia che scorre nelle sue vene; l’affascinante Khalid, il sovrano indurito da anni di segrete sofferenze, il cui animo e la speranza tornano a risplendere solo grazie a Shazi. 

“Non si sarebbe mai abituata, ne sarebbe sempre rimasta estasiata…
L’impeccabile precisione di ogni sguardo, di ogni bisbiglio, di ogni sospiro.
Le parole di Khalid erano una scintilla su un lago di petrolio.
Le sue carezze un incendio che divampava sulla pelle.”

L'amore tra Shazi e Khalid è ormai privo dei dubbi iniziali: il sentimento che li lega è solido più che mai. L'uno è l'ago della bilancia dell'altro, completandosi e sostenendosi a vicenda in ogni situazione.
In questo secondo volume, conosciamo meglio Irsa, molto simile a sua sorella Shazi per certi aspetti, ma la cui personalità si trasforma e matura proprio nel corso del romanzo. Infine, Tariq, un personaggio che non mi è mai andato molto a genio, forse perché a volte rischia di apparire troppo iperprotettivo nei confronti di Shazi (che non ha assolutamente bisogno di essere salvata!), vittima di una gelosia che troppo spesso offusca le sue decisioni...

Insomma, un ritorno a “casa”, da una parte, e un viaggio totalmente nuovo e inaspettato, dall’altra.

Ne La rosa del califfo tutti quei sottili fili apparentemente abbandonati qui e là tra le pagine del libro precedente, vengono finalmente recuperati e intrecciati in un lussuoso arazzo arricchito da una buona dose di magia...
L’elemento sovrannaturale, appena percepito nello scorso volume, affiora infatti con quel fascino unico che solo le fiabe orientali sanno regalare. 
Tra serpenti alati, libri maledetti, geni della lampada e voli notturni sul tappeto volante, la Ahdieh ci conduce in un viaggio incredibile,  intriso di ammalianti atmosfere oniriche, dove ancora una volta sono le storie narrate - le parole - ad avere un potere immenso; dove l’amore è quell’arcana magia in grado di eliminare ogni ostacolo, diradando con la sua limpida luce anche quell’oscurità che si annida nei cuori afflitti dalla paura e dall’odio.

Rating in Segnalibri:
4
La degna epica conclusione della serie The Wrath and The Dawn




In occasione del Review Party, io e le altre blogger abbiamo avuto la possibilità di rivolgere una domanda a Renée Ahdieh, autrice de La moglie del Califfo e La rosa del Califfo
Qui di seguito potete leggere la sua risposta alla mia domanda (tra parentesi trovate la traduzione!):

D: If you could choose just one quote from your books, which one would it be? Why?
[Se potessi scegliere solo una citazione dai tuoi romanzi, quale sarebbe? perchè?]

R: “Make it a story worthy of you.” Because I believe everyone has his/her/their own story to tell!
["La nostra storia insieme potrà essere finita, ma la tua deve ancora essere raccontata.
Fa’ che sia degna di te." perché credo che ognuno di noi abbia una propria storia da raccontare!]

Avete letto il primo romanzo della serie?
Che cosa ne pensate?

BUONE LETTURE,


4 commenti:

  1. Il primo romanzo lo avevo trovato carino, ma non al pari delle aspettative. Sicuramente leggerò anche questo, ma diciamo che per il momento non ho fretta XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. considera che questo secondo mi è piaciuto molto, ma non al pari del primo... :)

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...